Questo blog nasce dall'osservazione del nostro comportamento a tavola. Si mangia, si beve, si parla, si discute di tutto e durante il pasto siamo circondati dalla vita intera con tutte le emozioni: si ride, si piange, ci si innamora, si decidono destini della nostra vita, guerra e pace, rapporti di lavoro e di amicizia.

giovedì 31 maggio 2012

Le Piace Brahms 1961 Ingrid Bergman,Yves Montand avi

Fabrizio de Andre - Dolcenera

Latte e Tonico per Pelli Secche


Per proteggere la pelle secca, che è bella, fine e luminosa, ma sempre esposta al rischio di screpolature e irritazioni, bisogna ricorrere a pulizia, idratazione e nutrimento frequenti e mirati

Latte di pulizia alla Rosa e Avena:
Stemperate 2 cucchiai di farina d'Avena con del latte tiepido fino ad ottenere una pasta morbida e omogenea . Aggiungetevi 1 cucchiaio di Petali di Rosa lavati e sminuzzati  e 2 gocce di Olio di Mandorle Dolci. Massaggiare sulla pelle del viso inumidita il latte detergente, dopodicchè sciacquare con abbondante acqua fresca.
 La farina di Avena può essere sostituita da farina di grani Saraceno o farina di Riso.Allo stesso modo i petali di rosa possono essere sostituiti da fiori di Lavanda freschi o secchi o da fiori d'Arancio.

Tonico ai Fiori di Tiglio:
Far bollire una manciata di Fiori di Tiglio (20/30 g ) in 250 ml di acqua per 10 minuti.
Filtrare e lasciare raffreddare.
Versare il decotto ottenuto in un flacone dotato di vaporizzatore e mantenere al fresco.
Nebulizzare sul viso dopo la pulizia e ogni qualvolta si voglia donare alla pelle una sferzata di vitalità.

Tonico alla Malva:
lasciare in infusione in 250 ml di acqua 80 g di foglie e fiori di malva per 10 minuti.
Filtrare, lasciare raffreddare e conservare al fresco.
Imbibire un batuffolo di cotone nel liquido e tamponare dolcemente il viso


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo





Tisana Calmante di Nonno Carlo


Fare preparare dall'erboristeria una miscela in parti uguali :
 25 g  radici di valeriana
 25 g di fiori d'arancio
 25 g di fiori di tiglio
 25 g di camomilla romana
Versare un cucchiaino di miscela in una tazza di acqua bollente
Lasciare riposare coperto per 5/7 minuti. Filtrare.
Bere due volte al giorno dopo i pasti.


Girandola di Salute! Nonno Carlo


mercoledì 30 maggio 2012

Claudia Mori - Il Principe - 1983

Domenico Modugno - Piange il telefono (1975)

Farfalle Estive

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pasta tipo Farfalle
300 g di pomodorini ciliegino
200 g di piselli freschi
100 g di pancetta tesa tagliata a dadini piccoli
1 bicchiere di vino rosso
1/2 cipolla tagliata finemente
olio di oliva extravergine q.b.
sale e pepe q.b.

Preparazione:

Mentre attendiamo che l'acqua bolle per calare la pasta, mettiamo un pò d'olio d'oliva in una padella con la cipolla , si cuoce 2 minuti e si mette la pancetta, pepe q.b., si fa abbrustolire un pò in modo che rimanga croccante , sfuma con il vino rosso. Aggiungiamo i piselli e mettiamo un pò di brodo vegetale preparato precedentemente, si cuoce per 20 minuti finchè i piselli non sono cotti , metto i pomodorini tagliati a metà e faccio cuocere ancora 10 minuti facendo attenzione che non si asciughi completamente, aggiustare di sale.
Quando la pasta è scolata condirla e mantecarla .
Si può servire calda anche con un pò di grana o fredda per questi meravigliosi giorni caldi.


Girandola di Miele! Ely





Crema Detergente e Tonico per Pelli Mature!


I mesi, le stagioni e gli anni passano segnano inevitabilmente tanto il nostro animo quanto il nostro viso, lasciando tracce che possono essere forme lievi o solchi profondi. Se molto dipende dal nostro stile di vita, è indubbio che le attenzioni e i trattamenti cosmetici possano aiutare a tutelare e a conservare il patrimonio di giovinezza e freschezza dell'epidermide.
Crema detergente all'olio di Argan:
Stemperare 2 cucchiai di farina di germe di grano o farina di riso con un

 cucchiaio di olio di Argan.
Applicare la crema detergente sulla pelle del viso inumidita e massaggiare brevemente.
Rimuovere l'eccesso di crema con un batuffolo e infine sciacquare con acqua fredda.
Tonico alla Calendula:
Lasciare 40 g di fiori di Calendula in 100 ml di acqua bollente per 10/12 minuti.
Filtrare, lasciare raffreddare e conservare al fresco.
Imbibire un batuffolo di cotone nel liquido e tamponare il viso.


Girandola di bellezza! Nonno Carlo





Tisana Digestiva di Nonno Carlo

Oggi vi propongo una tisana digestiva, gustosa, semplice ma molto efficace.
Per una tazza:
1 foglia di Alloro
2 foglie di Salvia
1 fetta di Limone non trattato
Versate sopra acqua bollente e coprire subito.
lasciare in infusione per alcuni minuti, addolcire se volete
Sgonfia lo stomaco ed aiuta a digerire.


Girandola di Salute! Nonno Carlo

lunedì 28 maggio 2012

Olio da Massaggio per il Viso


Miscelare 50 ml di Olio di Mandorle dolci con 2-3 gocce di Olio Essenziale di Sandalo (rinfrescante) o di Ylang-Ylang (riequilibrante) .
Applicare ogni sera con un massaggio dolce e prolungato, disegnando sul viso con le dita dei piccoli cerchi  ascendenti.
Prima di coricarsi, eliminare l'eccesso di olio tamponando delicatamente il viso con una velina.


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo


domenica 27 maggio 2012

Crostata di Fragole di Miriana Pasini


Pasta frolla :

500 gr farina 00  -250 gr zucchero -200gr burro -150 gr margherita -3 tuorli d’uovo – mezza bustina di lievito buccia di limone.





Per la crema :

1uovo intero + 1 tuorlo -50 gr ferina 00 -150 zucchero -500ml latte – i bustina di vanilina

2/ 3 cestini di fragole



Impastare la pasta frolla  cuocerla nella tortiere bassi con carta forno e fagioli o simili x fare peso




X la crema montare le uova con lo zucchero e la farina  scaldare il latte con la vanilina versarlo nelle uova mescolare e rimettere sul fuoco

Fin quando diventa denso e cremoso far raffreddare.


Poi comporre la torta io vi consiglio di mettere la crema nella base almeno 4 ore prima di mangiarla e 1 ora prima la frutta cosi evitate di usare la gelatina


Girandola di Miele! Ely

sabato 26 maggio 2012

Bon Ton al Telefono!


Rispondere al telefono non è solo un gesto automatico, ma è soprattutto un modo per comunicare con le persone dall'altra parte della cornetta, implicante quindi un minimo di cortesia e un comportamento adeguato nei confronti del nostro interlocutore!
1.Quando telefoni a qualcuno, per prima cosa devi annunciarti, dicendo il tuo nome di battesimo. E' chiaro che se la persona che chiami è un tuo stretto conoscente, puoi anche fare a meno di riferire il cognome, ma nel caso di una telefonata di lavoro è opportuno che tu specifichi chiaramente chi sei!
Dopo esserti presentata puoi chiedere della persona con cui desideri parlare, accertandoti di non disturbarla e che non sia quindi impegnata. Quando invece rispondi al telefono è opportuno che tu esordisca con un rapido e gentile
"pronto". Per quanto concerne la segreteria telefonica è ragionevole che tu eviti le musiche introduttive e i messaggi infiniti! Ti sconsiglio anche i messaggi in inglese che suonano ne, sperando che chi ti ha chiamato si sbrighi in fretta: è meglio dirgli, cortesemente, di richiamarti! In linea di massima è comunque preferibile spegnere sempre il telefonino quando sei impegnato.
2.A proposito del cellulare, definito ormai da tutti "guinzaglio elettronico", esistono anche in questo caso delle regole da seguire per non essere giudicate persone maleducate. Innanzitutto ti consiglio di tenere il telefonino spento al ristorante, al cinema, in chiesa, in
casa d' altri, in treno o nei luoghi di lavoro. Se proprio è necessario che tu ti renda reperibile, puoi tenerlo acceso impostandolo, però, sull'opzione silenziosa.
In aereo dovrai tenerlo rigorosamente spento, dato che per ragioni di sicurezza, potrebbe interferire sulla strumentazione di bordo. Quando invece telefoni a qualcuno sul cellulare è veramente d'obbligo, prima di cominciare la conversazione che tu ti accerti di non aver
chiamato in un momento inopportuno. Nel caso tu riceva una chiamata in un momento sbagliato, è
sempre come un insopportabile segno di snobismo.


Girandola del Bon Ton! Ely








venerdì 25 maggio 2012

Maschera Antirughe alla Calendula per Pelli Mature


Scaldare a bagnomaria 2 cucchiai di miele, lasciare intiepidire e aggiungere mescolando lentamente un albume d'uovo, 2 cucchiai di farina d'avena e 25 gocce di tintura di calendula.
Applicare sul viso e lasciare in posa per un quarto d'ora.
Eliminare il prodotto in eccesso con l'aiuto di un panno di lino inumidito, dopodichè sciacquare il viso con acqua tiepida.
Ripetere l'operazione della maschera ogni 2 settimane


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo


Lucio Battisti - La Collina Dei Ciliegi

Mina - I' te vurria vasà

giovedì 24 maggio 2012

Adriano Celentano - Ti Penso e Cambia Il Mondo

Mia Martini Minuetto (1973)

Ciliegio Selvatico


Ciliegio selvatico:
Per molto tempo si è creduto che il ciliegio spontaneo fosse originario dell'ASIA MINORE,ma molte scoperte provano che è indigeno dell'EUROPA. Infatti,recenti scavi in EUROPA hanno portato alla luce noccioli di ciliegi intatti,appartenenti all'era neolitica.
Parti utilizzate:Frutti,succo,peduncolo dei frutti giugno luglio (essiccare all'ombra).Costituenti: acidi organici,tannino,provitamina A.
Prorietà:diuretico,lassativo, rinfrescante.
**
ARTRITE:
Decotto di ciliegio selvatico.
Bollire 60 gr di piccioli in un litro di acqua per 10 minuti,bere 2 tazze al giorno per tre settimane.
**
DIGESTIONE:
Ratafià di ciliegio selvatico.
1 kg di ciliege senza picciolo ma con il nocciolo contuse in 3 litri di acquavite per 2 mesi,poi passare al setaccio fine,aggiungere 500 gr di zucchero in ogni bottiglia e sigillare bene,lasciare riposare per almeno 15/20 giorni. 1 bicchierino da liquore dopo i pasti.
**
GOTTA:
Decotto di ciliegio selvatico:
Bollire 40 gr di piccioli di ciliegio in 1 litro di acqua per 10 minuti.Bere durante la giornata.
**
PER UNA DIETA IPOCALORICA:
Consumare molte ciliegie.
**
STITICHEZZA:
Consumare molte ciliegie.


Girandola di Salute! Nonno Carlo



mercoledì 23 maggio 2012

Le Macchie di Cibo (4a parte)

Le peggiori sono quelle di grasso, d'uovo e di alimenti con coloranti.
Grasso e Unto: Assorbire l'unto con la carta assorbente tamponando facendo attenzione a non far estendere la macchia. Le macchie sui tessuti resistenti alle alte temperature basta lavarle in lavatrice. I tessuti delicati vanno tamponati con qualche goccia di olio d'eucalipto e poi lavati a mano o in lavatrice delicatamente a bassa temperatura. I tessuti che possono essere lavati solo a secco vanno tamponati con un pò d'acqua tiepida.
Maionese: I tessuti lavabili si tamponano con acqua calda, poi si mettono in acqua calda con detersivo agli enzimi e infine si lavano in lavatrice. I tessuti non lavabili vanno prima puliti con uno straccio umido e poi trattati con uno smacchiatore spray.
Gelato: I tessuti lavabili vanno prima puliti con uno straccio umido e poi messi a mollo in acqua con detersivo. I tessuti non lavabili vanno prima tamponati con uno straccio con acqua calda e poi con un solvente.
Sugo: I tessuti lavabili vanno lasciati a mollo per una notte intera in acqua tiepida e poi trattati come da etichetta. Se la macchia è fresca fateci scorrere l'acqua fredda e strofinare il tessuto  tra le dita, poi mettere in lavatrice.per i tessuti non lavabili bisogna utilizzare uno smacchiatore spray.
Uovo: Sono macchie particolarmente difficili da trattare. l'acqua le fissa e dopo è difficile eliminarle.se non riuscite a trattare subito la macchia mettete uno straccio umido sopra per impedirle di seccare.
I tessuti lavabili devono essere tamponati con acqua fredda e salata e quando la macchia è  scomparsa sciacquati con cura in sola acqua ( se necessario aggiungere un detersivo appropriato)
I tessuti non lavabili vanno tamponati con una spugna imbevuta di acqua salata, poi sola acqua e infine tamponare con carta assorbente.  Se necessario ricorrere ad uno smacchiatore spray.
Marmellata: Per i tessuti lavabili basta un lavaggio in macchina. Se la macchia è vecchia tenerla a mollo per mezz'ora  in una soluzione composta da 15 g di borace diluiti in 1/2 litro di acqua. Sui tessuti non lavabili passate una spugna imbevuta d'acqua e detersivo per i piatti, poi cospargete la macchia con borace che spazzolate via dopo 15 minuti.
Cioccolato:Far seccare la macchia e poi grattarla con un coltello poco affilato. successivamente se è lavabile, tenerlo a mollo e lavarlo con un detersivo agli enzimi. per i tessuti non lavabili, oppure per quelli di tappezzeria. applicate lo shampoo da moquette e poi strofinate delicatamente, infine passate uno straccio umido e quando asciutto applicare uno smacchiatore liquido.


Girandola Candida ! Ely




Strangozzi De Sanctis all'Ortica


Per 4 persone
500 g di Strangozzi  all'Ortica  De Sanctis
200 gr di ortiche
40 gr di cipolla
125 ml di vino bianco
500 ml di brodo vegetale di dado
1 cucchiaio di panna
1/2 spicchio d’aglio
sale, pepe
1 cucchiaio di burro
20 gr di burro

Preparazione:
Pulite e lavate le ortiche e buttatele per pochi secondi in acqua che bolle, scolatele bene. Tritate la cipolla e lasciate intero l’aglio sbucciato e rosolateli nel burro, bagnate con il vino bianco e far ridurre il liquido. Togliete l’aglio e versate il brodo, unite le ortiche e cuocete per 10 minuti. Aggiungete il burro e la panna e frullate il tutto aggiustando di sale e di pepe. Servite con la pasta che avete cotto al dente! Buon appetito!


Girandola di Miele! Ely





Mina Ahi, Mio Amore.....

martedì 22 maggio 2012

Olio anti età per pelli secche, grasse e da massaggio per il viso


Olio anti età per pelli secche:
 Miscelare 100 ml di olio di mandorle dolci
 5 gocce di olio essenziale di olio di camomilla romana
 5 gocce di olio essenziale di lavanda
Applicare sul viso con un lieve massaggio

Olio anti età per pelli grasse:
Miscelare 100 ml di olio di sesamo
5 gocce di olio essenziale di bergamotto
5 gocce di olio essenziale di ylang-ylang
5 gocce essenziale di geranio
Applicare con lieve massaggio sul viso per idratare perfettamente le pelli grasse che necessitano di essere riequilibrate
Olio anti età da massaggio:
Miscelare 100 ml di olio di argan o olio di vinaccioli
5 gocce di olio essenziale di mirra o  patciuly o incenso
Applicare ogni sera sulla pelle con un massaggio dolce e prolungato, disegnando sul viso con le dita dei cerchi ascendenti.
Prima di coricarsi eliminare l'eccesso di olio con una velina.


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo




lunedì 21 maggio 2012

Canti Religiosi - Ave Maria di Schubert

Mary Poppins - Supercalifragilistichespiralidoso

Panini al Glicine di Aurora Marino


Ingredienti:

1 kg di farina 00
1/2 l di latte di soia
1 bustina di lievito per pizza
50 g di margarina
20 g di fiori di glicine triturati
1 cucchiaio di sale

Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti creando un impasto omogeneo. Formare delle palline e tracciare delle linee al centro. Disporre sul piatto da forno la stagnola e allineare con la giusta distanza i panini. Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare per 1/2 ora. Cuocere in forno preriscaldato a 180° fino a raggiungere il giusto colore.


Girandola di Miele! Ely

domenica 20 maggio 2012

Robin Gibb - Juliet

Olio Nutriente da Massaggio per pelli Secche

Miscelare 100 ml di olio di Argan o di olio di Sesamo e con 4/5 gocce di olio essenziale di Gelsomino o di Neroli. Applicare ogni sera sulla pelle con un massaggio dolce e prolungato , disegnando con le dita dei piccoli cerchi ascendenti. .


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo

Tagliatelle alla pizzaiola della Girandolina Aurora Marino (ricetta Vegan)


Ingredienti (per 4 persone):

1 cipolla bionda media
1 cavolo cappuccio bianco
200 g di ceci secchi
10 olive nere
20 pomodori ciliegini
sale qb
peperoncino qb

Procedimento:

La sera precedente mettete i ceci a mollo. Il giorno dopo sciacquate e lessate i ceci in acqua leggermente salata, per circa 1 ora e 1/2. Nel frattempo affettate sottilmente la cipolla e fatela appassire nel wok aggiungendo un po’ d’acqua. Lavate e tagliate il cavolo cappuccio a listarelle  piú o meno dello spessore di una tagliatella poi mettetele nel wok, eventualmente aggiungendo ancora acqua. Salate, coprite e cuocete per 10 minuti circa a fuoco vivace. Nel frattempo, lavate e tagliate a metá i pomodorini, poi aggiungeteli al cavolo quando si sará ammorbidito. Date una bella spolverata di peperoncino e cuocete ancora per una decina di minuti. Quando i ceci saranno morbidi (ma ancora belli sodi) scolateli e fateli saltare con le verdure, aggiungendo anche le olive nere spezzettate, a fuoco vivace e senza coperchio, in modo da far asciugare il liquido in eccesso. Impiattate e godetevi la giornata di vacanza! Qui c’era il sole, quindi passeggiata al parco con le amiche.


Girandola di Miele! Ely

Alessandra Amoroso - Ciao - Testo

RAPPORTO TRA ALIMENTAZIONE E SESSUALITA’


Come mai il primo appuntamento quasi sempre vede protagonista un ristorante romantico? Spesso la scelta del ristorante fa la differenza. Ma perché? Atmosfera a parte il cibo ha un forte impatto sessuale su mente e corpo, è infatti un tranquillante naturale, produce endorfine, quindi ci calma e ci distende. Va da sé che non mangiando ci sentiamo nervosi e siamo più suscettibili, quindi meno disposti verso l’altro , sicuramente meno propensi a lasciarci andare, cala quindi il desiderio e le energie si riducono drasticamente. Cibo e sesso sono un binomio molto forte, la loro relazione si perde nella notte dei tempi fa parte della letteratura e del cinema, ma cosa succede quando il cibo diventa il protagonista assoluto della nostra vita tanto da dover parlare di patologia? Proviamo a scoprirlo insieme.
La società odierna impone un modello femminile di magrezza estrema ed obbligatoria, come se fosse l’unica maniera per essere attraente e soprattutto desiderabile. L’immagine che viene rimandata dai mass media è quella di una donna ossuta, poco morbida, priva di forme. L’idea che richiamano le modelle che riempiono le riviste di moda è inevitabilmente di persone mal nutrite, spesso con espressioni tristi.
Parlando di DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE restringiamo il campo solo a due patologie: anoressia e bulimia, due manifestazioni estreme di un rapporto errato con il cibo. Da una parte il rifiuto totale fino alla denutrizione e all’autosoppressione, dall’altra l’estrema difficoltà a controllarsi, il bisogno di abbuffarsi di qualsiasi cosa, salvo poi vomitare tutto per il terrore di ingrassare. In entrambe le situazioni ciò che il soggetto nega a sé stesso è il piacere del proprio corpo. Il paragone anoressia/bulimia versus frigidità/ninfomania viene da sé.
Il legame tra sessualità e alimentazione è stretto. Alla nascita le due attività sono fuse nell’atto della nutrizione, nell’allattamento; l’essere nutriti e l’essere amati si confondono in un’emozione unica. Tuttavia, anche durante la vita adulta la sessualità e l’alimentazione tradiscono la loro origine comune. Non sorprende, quindi, che nella patologia alimentare i problemi relativi alla sfera sessuale siano presenti, anche se con differenti modalità espressive. Per il soggetto bulimico l’attacco di fame ha un valore altamente simbolico: riempire un vuoto e placare l’ansia che altrimenti diverrebbe ingestibile. In età adulta il soggetto potrebbe presentare una sessualità frenetica e compulsiva, simile ad un attacco di fame. Nelle forme di anoressia conclamata, quindi le più gravi, la sfera della sessualità e dell’affettività intesa come relazione è totalmente ignorata. Alcune pazienti si dimostrano indifferenti a tale area, altre ne parlano in via del tutto  teorica, in modo distaccato, come se si trattasse di cose altrui. Altre ancora lavorano di fantasia, idealizzando amori impossibili e lontani o con persone sconosciute. E’ raro che nelle forme gravi le pazienti riferiscano di bisogni sessuali.
Il cibo e la fame nervosa ed emotiva, sono metafore di emozioni complesse e profonde, sono manifestazioni di  esperienze eccessive di un corpo fragile e di una psiche sofferente e compromessa. Un percorso di psicoterapia diventa indispensabile per lenire le sofferenze dell’anima e per restituire alle persone che ne soffrono una buona qualità di vita.
Mangiare non è solo una necessità fisiologica, ma appaga i sensi e quindi porta piacere. Cibo e sesso sono parenti stretti, hanno molto in comune servono a socializzare, rappresentano piaceri intensi e sono….. “a portata di mano”. La libido che ci governa può essere considerata un nutrimento al pari del cibo che ingeriamo; pensiamo al detto “Ti mangerei di baci”. Chi assapora e gusta il cibo evidenzia la stessa passione nel sesso, gode e si lascia avvolgere da tutte le sensazioni corporee senza censurare le emozioni che ne derivano. Un proverbio antico recita “Senza Bacco (vino) e Cenere (cibo), si raffredda Venere (l’amore)”.
Vi lascio con una ricetta simpatica il FRULLATO ENERGIZZANTE: in un bicchiere di latte frullate insieme un cucchiaio abbondante di germe di grano, una banana media e un po’ di miele di acacia. Da assumere un paio di ore prima dell’attività in questione.
N.B. Il presente articolo ha un valore informativo ed educativo e non prescrittivo, pertanto le informazioni non sostituiscono il parere del vostro medico curante.
Per info ed approfondimenti rivolgersi a Dott.ssa Ingrid Luciana Manara   psicoterapeuta familiare e di coppia consulente in sessuologia clinica       E-mail:  ingrman@libero.it   



Giarandola d'armonia! Ingrid  Luciana Manara


  

sabato 19 maggio 2012

Tisana Antistress di Nonno Carlo


Oggi la vita è diventata frenetica e spesso ci accorgiamo di essere più nervosi del solito, anche senza un vero motivo ma solo per stress. Vi presento la Tisana Antistress contro il nervosismo che serve a rilassare.                                                                                              
Ingredienti:
30 g di melissa
20 g di papavero
20 g di passiflora
20 g di arancio (fiori)
10 g di maggiorana
Miscelare le erbe metterne 1 cucchiaio in una tazza da tè in acqua bollentissima. Lasciare in infusione la Tisana Antistress per 15 minuti.  Filtrare. Berla prima dei pasti.
Ricordate sempre che,  se c'è un problema serio di salute bisogna rivolgersi al medico specialista.


Girandola di Salute! Nonno Carlo


venerdì 18 maggio 2012

Strangozzi al Fungo Porcino De Sanctis



Ingredienti per 4 persone:
500 g di Strangozzi al Fungo Porcino  De Sanctis
20 g di funghi secchi porcini
20 g di burro
olio d'olivaextravergine q.b.
1 cucchiaino di dado in polvere
pepe q.b.
formaggio grattugiato

Preparazione:
Dopo aver fatto imbiondire uno spicchio d'aglio in un pò d'olio aggiungere i funghi precedentemente ammorbiditi nell'acqua calda e privati di residui di terra. Aggiungere un pochino di acqua calda e un cucchiaino di dado in polvere far cuocere a fuoco basso fin quando non sono cotti, pepe. Metà funghi si mettono da parte e gli altri si frullano con un pò d'olio: diventano una crema.
Una volta cotta la pasta,  condirla con la crema  e i funghi rimanenti , aggiungere il burro e un pò di formaggio grattugiato. ...E che bontà!

Girandola di Miele! Ely

Drupi - Regalami un sorriso

Moquettes, Tessuti non lavabili e lavabili (3a Parte)

Come già detto le macchie vanno trattate in funzione della loro natura ma anche in funzione del materiale sul quale si trovano.
- Moquettes:  trattare la parte con uno shampoo( sulla spugna) da moquette dopo aver tolto i depositi. dopo trattare con l'apposito macchinario
- Tessuti non lavabili: togliere i depositi grattando, tamponare con carta assorbente e mettere il talco, fare assorbire la macchia e fregare con uno straccio. Se la macchia non va via ripetere l'operazione con il talco.
-Tessuti lavabili: bisogna essere tempestivi. tamponare e non strofinare la macchia con uno straccio imbevuto di acqua fredda o tiepida o acqua minerale gassata fredda  o ghiaccio oppure mettere il tessuto a mollo.
Ricordare di togliere sempre, prima il superfluo.


Girandola Candida! Ely

giovedì 17 maggio 2012

Casarecce con salsa pronta di pomodorino ciliegino Agromonte

Ingredienti per 4 persone:
500 g di casarecce siciliane
1 bottiglia di salsa pronta di pomodorino ciliegino di Agromonte
1/2 melanzana lunga
1 fior di latte di 125 g
pan grattato q.b.
sale q.b.
1/2 cipolla
formaggio grattugiato q.b.
basilico
qualche pomodorino ciliegino

Preparazione:
Mentre aspettiamo che bolla l'acqua per la pasta, mondiamo e tagliamo a cubetti la melanzana, tagliare a cubetto l fior di latte, pulire il basilico e i pomodorini
Passare i cubetti di melanzana e la mozzarella in un  pò di olio per far sì che il pan grattato si attacchi. Friggere in due padelle diverse la melanzana e nell'altra x due secondi la mozzarella che fila subito.
Far soffriggere 1/2 cipolla , quando è dorata toglierla dall'olio e mettere la salsa pronta, scaldare 1 minuto, salare.
Quando la pasta è cotta scolarla e condirla con la salsa , mettere un pò di melanzane sopra, fior di latte e pomodorini ciliegino , basilico che le dà profumo. formaggio grattugiato e che bontà.......


Girandola di Miele! Ely








Buon Compleanno Paciuchino!

Ho scritto questa lettera il17-05-1993  al tuo primo compleanno e dato che eri troppo piccolo per leggerla te la scrivo qui così rimane per sempre e tutti possono leggere ciò che il mio cuore sprigionerà per sempre per te. AUGURI ,  PACIUCHINO DELLA MAMMA!

A RICCARDO
nel giorno del suo primo compleanno con grande gioia e felicità. ricordando il giorno della tua nascita ed il gaio dolore di me madre un augurio: che tutta la tua vita sia piena d'amore, allegria, serenità che mai nessuno possa turbarti in nessun modo perchè tu
Sei il sole che splende anche quando è triste inverno
Sei il frutto proibito tanto desiderato e creato
Sei il frutto dell'amore
Sei un canarino sempre canterino
Gattino,
mio sogno
Sei tenero e morbido come un peluche
Sei la vita intera
Chiedo alle stelle di proteggerti,
di sorriderti sempre
ed alla Luna di sorvegliare il tuo sonno Paciuchino che sprigiona
EBBREZZA
TENEREZZA
SOLLIEVO
DOLCEZZA
Vorrei penetrare nei tuoi sogni perchè io possa chiedere alla DEA D. di realizzarli
Mia Magia ciò che vorrai avrai , ti basterà non perdere mai il sorriso, unico regalo di me madre alla tua nascita.
Sei la luce del giorno
L'acqua fresca di un ruscello in mezzo ad una grande prateria
Che sia il primo di 100 anni bellissimi senza pari
Ricorda, se un giorno mamma volerà in cielo sempre ti guiderà: alla sera affacciati alla finesta, guarda il grande manto stellato, la stella più luminosa alla tua destra è tua e ti seguirà sempre
Con grande Amore Cucciolo Dolce, Dolce
MAMMA


(questa foto è stata fatta a 7 gg dal parto e io l'ho fatta con la macchinetta da una foto vera scusate se non è venuta bene)

Oggi Riccardo compie 20 anni , è alto 1,92 , è un bel e bravo ragazzo, suona ed è dolcissimo,  proprio come io gli avevo augurato e anche nei brutti momenti l'ho visto con il sorriso: Amore di mamma Ti auguro sempre solo una cosa la Serenità e poi tutto quello che vorrai arriverà di conseguenza.

Con Amore profondo ed immenso che solo una mamma può provare e trasmettere Tantissimi Auguri di buon compleanno, abbiamo vinto tante battaglie insieme , ne vinceremo ancora e ne vincerai tantissime tu in tutta la tua vita e anche quando una battaglia la perderai ricorda che non avrai perso mai la guerra: Tu sarai Vincente! Un bacio che duri per sempre e un abbraccio con il calore della tua Mamma Connie

Girandola di Miele! Ely



mercoledì 16 maggio 2012

LA MACINA - Album Angelo - Angelo che me l'hai ferito 'l core

Torta di Mele della Stella della Girandolina Miriana Pasini


Ingredienti per la Frolla:
600g  farina 00
250g zucchero
350g burro-3 tuorli uova
buccia di limone grattugiata
 un pizzico di sale.



Per il ripieno:
5 mele renette
400ml panna da cucina-
1 cucchiaio di farina 00
1 uovo intero.





Preparare la pasta frolla prenderne 1/3 stenderla e ricavarne 1 cerchio della misura della tortiera



Con la restante pasta foderare la tortiera compreso i bordi



Pulire sbucciare le mele e tagliarle a fettine in una ciotola mescolare la panna ,farina e uova unirli alle mele.

Versare il comporto nella tortiera mettere il tappo di pasta frolla  chiudere i bordi 



Infornare a 180/190 gradi x 35 minuti meglio col calore solo sotto.


Girandola di Miele! Ely


martedì 15 maggio 2012

Torta Deliziosa con Mele ed Amaretti



Ingredienti:
400 g di farina
150 g di zucchero
140 di burro
2 uova
100-150 g amaretti
4 mele
la scorza grattugiata di limone
vanillina
succo mi mezzo limone


Per la glassa:
3-5 cucchiai di zucchero
un po di acqua



Preparazione:

Mettere in un Mixer il burro e la farina, ottenete un composto un pò granuloso, formate la fontana e al centro mettete   le uova , lo zucchero , la scorza del limone , la vanillina  ed impastarlo rendendolo   omogeneo.
Fare un panetto e metterlo in frigo per un'ora.
Tagliare le mele a tocchetti e frullarle grossolanamente con il succo di 1/2 limone e 1 cucchiaio  di zucchero.
Frullare gli amaretti.
Dopo aver imburrato ed infarinato una teglia mettete 3/4 di pasta frolla che stendete con un mattarello magari avendo l'accortezza di mettere l'impasto tra 2 strati di carta trasparente per non farla attaccare-
mettere all'interno gli amaretti e il composto di mele poi coprire con la rimanente pasta frolla.
Preparare la glassa con lo zucchero e poca acqua (non deve essere troppo liquida).
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti!
..e che bontà...


Ricordate  che per la pasta frolla dovete usare il burro appena tolto dal frigo






Girandola di Miele! Ely





















La Cura del Viso: Latte di Pulizia alle Nocciole


Lo splendore e la bellezza del vostro viso dipendono prima di tutto dall'assiduità e dalla dedizione che dedichiamo alla cura della nostra persona. L'adozione di uno stile di vita sano e di abitudini alimentari equilibrate si leggeranno ogni giorno sul nostro volto, che beneficerà anche di trattamenti cosmetici ad och, mai aggressivi e capaci di soddisfare le esigenze di ogni tipo di pelle.
Per tutti i tipi di pelle le parole d'ordine sono nutrire ed idratare. Ovvero donare ogni giorno alla pelle del viso un surplus di elementi in grado di ammorbidirla ed elasticizzarla, aiutandola ad affrontare al meglio tutti quei fattori (inquinamento, stress, errate abitudini alimentari) che rischiano di segnare il viso con colorito spento, stanchezza ed invecchiamento precoce.
Latte di Pulizia alle Nocciole:
Frullate 30 g di nocciole spellate fino a ridurle in pasta. Aggiungete alle nocciole 10 ml di acqua di rose (preparata con 3 g di petali freschi di rosa lasciati in infusione in 50 ml di acqua bollente per un quarto d'ora)  e un cucchiaino di olio di mandorle dolci, poi mescolare bene.

Massaggiare con delicatezza il latte sulla pelle del viso leggermente inumidita. Rimuovere il preparato con un batuffolo imbevuto di tonico (darò questa ricetta domani) e infine sciacquare con abbondante acqua fresca.


Girandola di Bellezza Nonno Carlo

lunedì 14 maggio 2012

Someone like you - Giuseppe P. Balluzzo | demo video di

Siti per i Fedeli della Girandola

Girandolini e Girandoline,
se avete prodotti o servizi da proporre, oppure dovete promuovere la vostra 
immagine, il metodo più veloce ed efficace è quello di utilizzare un sito web, 
che descriva la vostra attività e segni una presenza nella rete di Internet.
Per realizzare un SITO a prezzi concorrenziali, chiedete informazioni 
all'indirizzo infolola@libero.it o telefonate al numero 339 7131987







Frittata alle Erbe

Ingredienti per  4 persone:

cipolla
porro
prezzemolo
ortica
menta
In totale le erbe devono essere circa 6 cucchiai

6 uova
3 cucchiai di  latte
4 cucchiai di formaggio grattugiato
sale, pepe, peperoncino q.b.

Preparazione:

Tritare le erbe finemente. Sbattere le uova con il latte , il formaggio e le erbe, sala, pepe, peperoncino-
Ungere una padella antiaderente e far cuocere la frittata dai due lati.


Girandola  di Miele! Ely







Decotti e tintura di Arnica di Nonno Carlo (uso esterno)


L'origine del nome Arnica è abbastanza oscura, potrebbe essere una deformazione dal greco ptarmica, termine che significa che fa starnutire. Nel XIX secolo era chiamata la china dei poveri, per le sue proprietà febbrifughe. Fiore abbastanza tossico, meglio destinarlo ad uso esterno, se non esperti nell'uso. In montagna se ne fumavano e si fumano tutt'oggi le foglie, utile in una cura disintossicante di tabagismo. Odore aromatico, sapore molto amaro. Parti che si utilizzano: i fiori (in luglio), radici (in settembre), foglie, essiccare rapidamente all'ombra di un luogo areato. In omeopatia l'Arnica Montana, viene utilizzata anche sotto forma di pomata per tutte le forme algiche successive a traumi di qualsiasi natura, sia nelle fasi acute che in quelle cronizzate, esercitando un'azione antidolorifica ed antinfiammatoria. Quindi il suo utilizzo è indicato in primo luogo per contusioni, ecchimosi, fratture, distorsioni, indolenzimento o distorsioni muscolari, stato di debolezza generalizzata, lesioni di varia natura.
ACNE: toccare i punti dell'acne non aperti 2 volte al giorno con un batuffolo di ovatta imbevuto nel decotto di arnica, bollire 30 g di fiori in un litro di acqua per 4 minuti.
CAPELLI: molte piante hanno un effetto favorevole sulla crescita, la 

conservazione il colore dei capelli ma, nessuna pianta può restituire la chioma ad un calvo. Sciacquare con un decotto di arnica: mettere 15 g di fiori in un litro di acqua, portare ad ebollizione per 10 minuti: usarne 1 cucchiaio nell'acqua del risciacquo.
CONTUSIONI: se non ci sono presenze di lacerazioni alla pelle, applicare fiori e foglie schiacciati di arnica. Impacchi di decotto di Arnica: bollire 30 g di fiori in un litro di acqua per 4 minuti, applicare il più freddo possibile.

DISTORSIONE: trattare delicatamente la parte con tintura di Arnica: macerare 20 g di fiore e radice di Arnica in 200 g di alcool per 12/15 giorni , filtrare. Al momento dell'uso 20 gocce di tintura d'Arnica con 80 g di olio di mandorle dolci. Ricordo sempre che se c'è un problema serio bisogna andare dal medico specialista.
Delizie della Salute! Nonno Carlo!




Girandola di Bellezza! Nonno Carlo




domenica 13 maggio 2012

Alicia Keys - Troubles [Sub ITA]

Tonico ai Fiori d'Arancio


Lasciare in infusione 10 g di foglie e fiori di Arancio in 100 ml di acqua bollente. Filtrare e porre il tonico in frigorifero. Imbibire un batuffolo di cotone e picchiettarlo dolcemente sul viso al mattino e sera, dopo la pulizia quotidiana. Riporre il Tonico in un flacone dotato di vaporizzatore e tenerlo sempre in frigorifero per avere sempre a disposizione un'acqua rivitalizzante da nebulizzare più volte al giorno sulla pelle del viso.
Avrete sempre una pelle liscia come la seta!


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo


Tisana della Gioventù di Nonno Carlo


Buongiorno, a gentile richiesta oggi vi spiego le proprietà del Rosmarino . Ricordate che nessuna cura sia tradizionale, omeopatica, alternativa può togliervi gli anni però può aiutarvi ad avere quel vigore che avevate qualche anno fa.
Il Rosmarino e le Proprietà Terapeutiche: un rimedio naturale antistress è  un'ottima tisana per il fegato: il mondo della natura e della fitoterapia offre una quantità di rimedi naturali per il calo di energia. Le piante del benessere, oltre ad essere prive di effetti negativi, sono usate per situazioni specifiche come il calo dell'umore, la stanchezza e i problemi di concentrazione. Una " pianta del benessere"  usata in fitoterapia è il Rosmarino. Spesso madre natura si diverte a metterci  i suoi rimedi naturali sotto il naso, sta a noi vederli. E' proprio il caso del Rosmarino, comunissimo aroma usato nella cucina mediterranea, che possiede anche notevoli virtù toniche e disintossicanti.
Proprietà Terapeutiche del Rosmarino: Antistress, depura il Fegato e mantiene Giovani.I componenti del Rosmarino agiscono sia dall'interno che dall'esterno con effetti stimolanti ed energetici.

Secondo le ricerche l'uso regolare di questa pianta mantiene Giovani e combatte le Defaillances  Sessuali . Inoltre il Rosmarino
migliora la circolazione del sangue e aiuta soprattutto chi si sente privo di forze per stanchezza, cali di pressione e d'umore. grazie a potenti antiossidanti come il flavonoidi, il rosmarino riequilibra e disintossica il fegato, l'organo che risente facilmente delle tensioni e dello stress. per questo gli effetti del rosmarino sono profondi e duraturi e si riflettono su tutto l'organismo, incluse le ghiandole surrenali che hanno il compito di difenderci dallo stress.
Da seguire per almeno un mese, una tazza dopo i due pasti principali.
Tisana al Rosmarino:
10 g di Rosmarino con una tazza di acqua, portare ad ebollizione per 2 minuti, colare, bere tiepida, se volete addolcire usare miele di Tarassaco  (1/2 cucchiaino)
Questa Tisana è controindicata per chi ha problemi di cuore.
Ricordo sempre che se c'è un problema serio dovete andare dal medico specialista.


Girandola di Salute ! Nonno Carlo


Il Limone


Sembra originario dall'India ma potrebbe essere anche Arabo perchè limun significa qualsiasi agrume.
E' un frutto che matura tutto l'anno. La sua pianta può avere contemporaneamente fiori, frutti maturi e frutti acerbi. Spesso vengono raccolti acerbi perchè hanno la proprietà di maturare anche fuori dalla pianta. Per mandarli all'estero vengono incerati e poi trattati : difatti si consiglia di non mangiare la buccia se non si è sicuri che provengono da culture biologicheContiene vitamina C ( il frutto deve essere appena raccolto per mantenere integra questa proprietà benefica), saccarosio, glucosio, fruttosio (zuccheri immediatamente assimilabili), sali minerali, calcio, fosforo, ferro, manganese, rame,  e altre importanti vitamine del gruppo B e A.
Ha tantissime proprietà , è linfa per il nostro organismo. E' depurativo, disintossicante, antitumorale (specialmente per pancreas, stomaco e intestino).
il Limone contiene una sostanza che si chiama Limonene che viene impiegata per distruggere i calcoli alla cistifellea. Previene l'arteriosclerosi, è indicato contro nausea, vomito, diarrea. Aumenta le difese immunitarie.
Fluidifica il sangue aiutando la buona funzionalità di fegato e pancreas.
Bevuto al mattino a digiuno aiuta a regolarizzare l'intestino e combatte la cellulite. Rimineralizzante, antianemico, disinfettante. E' un efficace termicida naturale.
disinfettante. E' un efficace termicida naturale.
I  "pomi d'oro" (limoni ed arance) erano simboli di fecondità ed amore. Giunone li portò in dote a Giove che li chiuse nel giardino degli Esperidi per preservarli da ladri e curiosi.
P Gli antichi Egizi lo usavano per imbalsamare le mummie e lo riponevano nelle loro tombe.
Alessandro Magno lo consumava durante le campagne di guerra in Persia (mela  persiana)
Ogni anno a Menton, Costa Azzurra (Francia) si tiene la festa del limone in occasione del carnevale dove nei Giardini di Bioves vengono allestiti spettacoli e sculture di agrumi, sfilate per 2 settimane coronate da fuochi d'artificio sul mare.
Può essere usato per uso interno ed esterno!



Girandola di Miele!Ely

Mick e Beth Brivido Felino MIna Celentano

Beniamino Gigli - Mamma

sabato 12 maggio 2012

Alessandra Amoroso - Immobile (Testo)

Insalata di Polipo


Ingredienti Insalata di polipo per 4 persone :

1 polpo da 800 gr
3 spicchi d’aglio
1 carota
2 foglie di alloro
1 sedano
limoni
prezzemolo
olio
sale
Preparazione Insalata di polipo :

Lavate il polpo e privatelo del becco, dell’occhio e dell’intestino. Mettete a bollire dell’acqua salata con il sedano, la cipolla e l’alloro. Appena bolle versateci il polpo e fatelo cucinare per 30 minuti. Dopo la cottura adagiatelo su un piano dove lo taglierete a pezzetti.


Nel frattempo preparate il condimento con olio, succo di limone, sale, pepe, aglio  e prezzemolo tritati.

Amalgamate il tutto in un recipiente da portata e fatelo riposare in frigo per almeno un paio d’ore, in modo da parmettere al polpo di assorbire il sapore del condimento.


Girandola di Miele! Ely


Maschera Supernutriente all'Avocado per Pelli Mature


Miscelare 2 cucchiai di panna fresca con 3 cucchiai di avocado schiacciato, 1 cucchiaino di olio di mandorle dolci, 1 cucchiaino di miele e 1  goccia di olio di camomilla.
Applicare la maschera sulla pelle e lasciare in posa per mezz'ora.
"Consiglio"
Non esporre mai il viso al sole senza prima aver applicato una crema protettiva.
L'esposizione dissennata ai raggi solari ( non mi stancherò mai di dirlo) è la principale responsabile dell'invecchiamento precoce del derma.


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo


venerdì 11 maggio 2012

franco battiato-le aquile non volano a stormi

Macchie di Superficie e Macchie Profonde (2a Parte)

Le macchie che restano in superficie sono causate da sostanze spesse che devono essere grattate, è importante agire rapidamente per impedire che penetrino nei tessuti.
Le macchie assorbite vanno tamponate immediatamente con uno straccio bianco o con carta assorbente.
Dopo bisogna lavare in lavatrice o tamponare con una spugna.
Il sangue e l'uovo hanno tutt'e due le caratteristiche quindi bisogna prima trattarle in superficie e poi internamente
Quando ci si trova di fronte ad una macchia di origine sconosciuta è bene mettere a mollo il capo e dopo lavarli (se sono lavabili)
I tessuti non lavabili vanno tamponati con acqua tiepida ,
Se la macchia persiste (nei tessuti non lavabili) allora trattare con una soluzione composta da un volume di acqua ossigenata e 6 parti di acqua fredda
Per ammorbidire le macchie che si sono seccate utilizzare una soluzione composta da un volume di glicerina diluita in un volume di acqua calda: ricordate di eliminare ogni traccia di questa soluzione con una spugna prima di passare altri prodotti che potrebbero reagire a contatto della glicerina
Le macchie devono essere trattate non solo per la loro natura ma anche in funzione del materiale sul quale si trovano.


Girandola Candida! Ely 

giovedì 10 maggio 2012

Peeling alla Papaya per Pelli Secche


Ridurre in pappa mezza Papaya con l'aiuto di un mixer.
Applicare la purea così ottenuta sulla pelle del viso ben detersa e lasciare in posa per un quarto d'ora, rimuovere il tutto con abbondante acqua tiepida.
La Papaina contenuta nel frutto agirà come ottimo esfoliante rispettando la delicatezza della pelle secca, fragile e spesso asfissiata e ingrigita dalle cellule morte che produce in quantità.
Ripetere il trattamento una volta a settimana.

Girandola di Bellezza! Nonno Carlo

Fabrizio De André - Geordie

L'Altra Metà della Mela



INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
½  petto di pollo a fette
½ mela  a fettine sottili
½ bicchiere di limoncello
La scorza di un limone
Farina q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio d’oliva extravergine
PREPARAZIONE:
infarinare le fettine di petto di pollo, farle friggere  in padella con olio d’oliva, grattugiare la scorza di limone ed aggiungere il limoncello e le fette di mela . coprire la padella e far cuocere fin quando si è formata una cremina.




Girandola di Miele! Ely




Tisana Digestiva di Nonno Carlo


Oggi vi propongo una tisana digestiva, gustosa, semplice ma molto efficace.


Per una tazza:
1 foglia di alloro
2 foglie di salvia
1 fetta di limone non trattato
Versate sopra acqua bollente coprire subito,
lasciare in infusione per alcuni minuti
addolcire se volete.


Sgonfia lo stomaco e aiuta a digerire!


Girandola di salute! Nonno Carlo


mercoledì 9 maggio 2012

Fabrizio de Andrè - Ballata dell'Amore Cieco o della Vanità

Smacchiare (1a Parte i prodotti magici necessari)

A chi non è capitato di macchiare un abito, scarpe, una poltrona ecc al quale teniamo molto perchè è un ricordo, ce lo ha regalato un amico/a, un fidanzato, un marito, oppure è costato caro.
Io in questa rubrica cercherò di darvi dei consigli semplici per smacchiare.

Smacchiare è solo uno degli argomenti di Girandola Domestica perchè tratterà di tutto ciò che concerne la vita domestica con consigli e soluzioni utili . seguitemi e sarete affascinati dal mio blog ma soprattutto da questa rubrica che molti pensano scontata

Smacchiare e i prodotti magici


Le macchie più comuni sono il cibo, le bevande, i coloranti, organiche, di prodotti e dell'usura.
La prima regola è INTERVENIRE SUBITO quindi tenere sempre a portata di mano il necessario per smacchiare:
stracci bianchi e cotone servono per applicare i prodotti
carta assorbente e carta da pacchi che assorbono il grasso usando il ferro da stiro ed inoltre quella assorbente serve per tamponare le macchie in generale
cucchiaio serve a grattare i depositi
spugna imbevuta di acqua serve a diluire le macchie tamponandole
bastoncini per le orecchie servono per togliere i residui in parti molto piccole
guanti proteggono le vostre mani dai prodotti come la candeggina e l'ammoniaca o solventi forti

Bisogna avere detersivi, solventi chimici, smacchianti naturali oltre al limone, aceto bianco.
in commercio si trovano anche questi prodotti che servono sempre:
alcool, acquaragia, shampoo per moquette, ammoniaca, candeggina, borace, detersivo agli enzimi, talco, olio essenziale d'eucalipto, acqua ossigenata, glicerina, detersivo per piatti, acetone.

Prima regola, provare il prodotto su una parte nascosta del tessuto, poi tamponare dall'esterno all'interno per non fare allargare la macchia
ATTENZIONE non usare mai acqua calda perchè fissa la macchia

Se mi seguirete imparerete tanti piccoli segreti per smacchiare che usavano le nostre nonne , molto efficaci. La prima lezione è terminata ci vediamo alla prossima con la spiegazione delle macchie in superficie e quelle profonde. buon lavoro donne!


Girandola Candida! Ely



mariah carey I STİLL BELİEVE (live)

martedì 8 maggio 2012

Mamma - Son tutte belle le mamme del mondo

Galateo: Come comportarsi a tavola (2a parte)


Buongiorno Signori, vi abbiamo già descritto alcune regole da assumere quando si è a tavola. Oggi continuiamo sperando di farvi cosa gradita.
Non mettere mai le proprie posate nel piatto del vicino e non servirsi mai con le proprie posate ma con quelle da portata.
Non offrire al commensale accanto ciò che è avanzato e non guardarlo mai con insistenza.
Usare ogni posata per il cibo appropriato.
Quando volete rifiutare il vino non capovolgete il bicchiere.
Per rifiutare una portata non allungate le mani.
Non masticare a bocca aperta nè fare rumore .
Accompagnare alla bocca piccoli bocconi e non grandi pezzi.
Non parlare a bocca piena.
Non usare stuzzicadenti.
Non fumare a tavola.
Non chiedere ciò che non c'è in tavola.
Non leggere, scrivere, telefonare mentre si è a tavola nè qualsiasi altra attività che non sia inerente alla tavola. Alzarsi dal tavolo solo quando si sono alzati tutti gli altri commensali.

Esistono tante altre regole che cercheremo di elencarvi gradatamente e se avete qualche domanda fatela sui commenti qui sotto e noi vi risponderemo subito.


Girandola del bon ton! Ely


Impacco di Pesca per Pelli Secche


Grattugiare la polpa di una Pesca e aggiungere alla purea così ottenuta  qualche goccia di olio di germe di grano  o di vinaccioli.
Bagnare un panno di lino con acqua calda, strizzarlo e stenderlo sul viso.
Applicare la polpa di pesca sul viso coperto dal panno.
Lasciare riposare per  20 minuti e infine risciacquare con abbondante acqua tiepida.
Ripetere una volta a settimana.


Girandola di Bellezza ! Nonno Carlo


lunedì 7 maggio 2012

Pappardelle Carbonara con Zucchine

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pappardelle secche
100 g di pancetta affumicata
3 zucchine
100 g di grana grattugiato
1/2 l di brodo vegetale (se volete usate il dado per fare veloce9
pepe q.b.
sale q.b.
2 uova
olio extravergine q.b.

Procedimento:

Mettere una pentola sul gas con l'acqua e intanto far rosolare la pancetta con un pò di pepe in una padella , dopo aggiungere le zucchine precedentemente mondate , lavate e tagliate a pezzettini piccoli, aggiungere mentre cuociono il brodo vegetale e farlo asciugare a fuoco medio. In circa 20 minuti è cotto.
Quando l'acqua bolle calare la pasta e scolarla al dente.
Aggiungere alle pappardelle 2 uova intere e girare energicamente, il grana , il preparato di zucchine e pancetta.


Girandola di Miele! Ely





Lozione per Occhi Arrossati e Stanchi di Nonno Carlo


 Oggi incomincio questa nuova rubrica che parla di bellezza. Consiglio lozioni e creme  che migliorano l'aspetto estetico ma  non  fanno miracoli.  Nessuno può sostituirsi al medico Se avete gli occhi arrossati e stanchi vi consiglio una lozione conservabile (più o meno 3 mesi)
Infuso: 10 g di fiordaliso
           10 g di meliloto
           20 g di piantaggine
Versare le erbe in 300 g di acqua bollente per 10/12 minuti, filtrare con un panno, conservare in un flacone ben chiuso. Con un batuffolo di cotone lavarsi gli occhi più volte al giorno.


Girandola di Bellezza! Nonno Carlo




Lucio Battisti- I Giardini Di Marzo...

domenica 6 maggio 2012

Out of Africa - Meryl Streep and Robert Redford

Vasco Rossi - Delusa

Alessandra Amoroso - Prenditi Cura Di Me (Testo)

Pizza di Rose e Glicine dell'amica Aurora Marino


INGREDIENTI:
MIXARE:
- 100 gr. di petali di rose
- 100 gr. di glicine
 1/2 l. di latte intero
- 2 banane
- 100 gr. di cioccolato fondente
 100 gr. di pinoli
- 2 uova intere
- 200 gr. di zucchero
- 1 bustina di lievo per dolci
- un pizzico di sale


Preparazione
 Unire agli ingredienti 1/2 kg. di farina 00
 - ottenendo un impasto omogeneo coprire e lasciare lievitare per circa un'ora;
 - imburrare una teglia e disporre l'impasto, coprire con granella di nocciole
 - a forno preriscaldato a 180° per circa un'ora fino a raggiungimento di un bel colore dorato. Personalmente, nella loro stagione li raccolgo nel mio giardino e li surgelo per averli sempre, il prodotto non subisce variazione di sapore, colore e aroma. I fiori debbono essere biologici. Nei tempi passati trionfavano nelle mense aristocratiche; Carlo Magno immergeva un garofano nel bicchiere di vino. Sono benefici ai fini dei nostri cinque sensi. Immenso dono del creato. Aurora


Girandola di Miele! Ely

sabato 5 maggio 2012

Nicola Arigliano - Devi ricordare

Cannolo Siciliano (Veloce per chi ha poco tempo e degli ospiti improvvisi)



Ingredienti:
300 g di ricotta romana
2 cucchiai di zucchero
100 g di cioccolato fondente in gocce
un pizzico di cannella in polvere
1 scatolina di canditi
ciliege candite (2 per cannolo)
zucchero a velo
Gli involucri o "scorcia" si trovano già fatti nei negozi o supermercati

Preparazione:
Mettere tutti gli ingredienti in una terrina (meno le ciliegie e lo zucchero a velo) mescolare e farcire le scorcie
mettere una ciliegia per parte al cannolo e spolverizzare di zucchero a velo.
Per chi desidera un gusto più originale non mettere i canditi misti ma solo una scorza di arancio per cannolo.
Mettere in frigo prima di servire.
la prox volta vi insegno (per chi ha tempo) a fare la scorcia!
Che bontà e che velocità!!!
Girandola di Miele! Ely

Mina & Alberto Lupo "Parole parole"

venerdì 4 maggio 2012

Blue River - original music by MrFender2

Tisana Coccolosa di Nonno Carlo (Altamente Afrodisiaca)


Questa Tisana è afrodisiaca perchè Zenzero, Pepe e Cannella sono note piante afrodisiache e non per ultimo il cioccolato. Inoltre fa tornare il buon umore! allora ragazzi/e Allegria, siate felici e se siete un pò giù provate la Tisana Cioccolosa !
Ingredienti per 500 ml di acqua:
(i cucchiaini s'intendono della dimensione di quello da tè)
3 cucchiaini di Cacao amaro
1/2 cucchiaino di Zenzero in polvere
10 semi di Anice (poco meno di 1/3 di cucchiaino)
2 bacche di Cardamomo
1 pezzetto di stecca di Cannella
1 pizzico di pepe Bianco (io calcolo la punta di un cucchiaino)
Zucchero q.b. (assaggiate la Tisana ottenuta e solo dopo decidete quanto aggiungerne, potreste berla anche senza)
Unite tutti gli ingredienti insieme.
Gli unici accorgimenti da prendere sono:
- tagliare le bacche di Cardamomo e prelevarne i semi al loro interno

- spezzettare la Cannella
- se i fori del colino dovessero essere troppo grandi rivestitelo con della stoffa
- le dosi indicate sono soggettive, potreste modificarle
- se volete , prima di mettere il composto all'interno del  colino , potreste acciaccarlo un pò nel mortaio, questo vi aiuterà a diminuire il tempo d'infusione
- l'infusione non sarà in ogni caso mai inferiore ai 6 minuti.
......e Buona Coccolosa a Tutti!


Girandola di Salute! Nonno Carlo


giovedì 3 maggio 2012

LA MACINA - Jesi 1990 - La bevanda sonnifera

Melanzane Grigliate, Farcite e Gratinate dell'amica Ketty

 INGREDIENTI per 4 persone:

 1 bella melanzana viola o nera (da cui ricavare 8 belle fette),
 2 fette di prosciutto cotto
 4 fette di formaggio da fondere (tipo fontal o edamer)
 100 gr di pangrattato,
 50 gr di grana grattugiato,
 1 scatola di pomodori pelati da 400 gr,
 8 cucchiai di olio extravergine d'oliva,
sale,
origano.
PREPARAZIONE:

Affettate la melanzana con tutta la buccia (fette da 1 cm di spessore) e fate grigliare. Nel frattempo preparate una farcia con il pangrattato, il grana grattugiato, i pomodori pelati tagliuzzati senza il sughetto, 4 cucchiai di olio e sale; mescolate bene il tutto e tenetelo da parte. Disponete 4 fette di melanzane in una teglia ricoperta con carta forno leggermente unta di olio e adagiare su ogni fetta un po’ di farcia, 1/2 fetta di prosciutto, il formaggio da fondere e coprite con un’altra fetta di melanzana. Terminate cospargendo la rimanente farcia, un po’ di sughetto dei pomodori pelati, l'olio e l'origano.
Mettete in forno a 180° per 20 minuti.Quando servite con un pò di grana grattugiata .
Buon appetito!


Girandola di Miele! Ely



SULI E SALI - FRANCESCO FERRO -

Il Finocchio

I Finocchi apportano 9 kcal ogni 100 g


Acqua             93,2 g

Carboidrati         1,0 g

Proteine              1,2 g

Fibre                   2,2 g





Girandola di Miele! Ely


Il Finocchio


La sua coltivazione risale al 1500 circa nella zona mediterranea come pianta erbacea.
Il Finocchio è un ortaggio che fa bene alla nostra salute e bellezza.
Diuretico, depurativo, azione antimeteorica, diete dimagranti (perchè ricco di fibre)
Non ha grassi
Ha sali minerali in particolar modo potassio
I Finocchi crudi hanno 9 kal  per 100 g
Nei suoi semi ci sono sostanze dall'effetto simile  di alcuni  ormoni: gli estrogeni e per questo viene usato dalle donne  per regolare il flusso mestruale e l'allattamento .
I Finocchi maschi (tondeggianti) sono più adatti da consumare crudi;
quelli femmie (allungati) da cuocere
C'è anche il finocchietto selvatico in germogli, foglie, semi serve per aromatizzare carni , pesci, primi, contorni, pane, dolci, infusi, liquori e vini.


Girandola di Miele! Ely



mercoledì 2 maggio 2012

DIETA CONSIGLIATA PER PERDERE 6 KG IN 2 SETTIMANE DA FARSI DOPO UN CONTROLLO DA UN MEDICO SPECIALISTA SOLO PER SOGGETTI SANI!


ORGANISMO. DIETA CONSIGLIATA
LUNEDI’      1° giorno      COLAZIONE :   tè senza zucchero nella quantità desiderata
                                           PRANZO :   2 uova sode e spinaci poco salati
                                           CENA :   prosciutto cotto nella quantità desiderata e costine lesse

MARTEDI’      2° giorno      COLAZIONE :   carote con limone , caffè o tè
                                               PRANZO:   pesce lesso e pomodori
                                               CENA:   1 bistecca, insalata verde e finocchi

MERCOLEDI’      3° giorno      COLAZIONE:   tè o caffè nero e un panino
                                                   PRANZO:   pesce alla griglia, pomodori, sedano, rapanelli, finocchi
                                                  CENA:   petto di pollo, carote, zucchine

GIOVEDI’      4° giorno       COLAZIONE:  caffè senza zucchero e un panino
                                              PRANZO:   una grande bistecca, insalata verde o carciofi
                                              CENA:   prosciutto cotto nella quantità desiderata, broccoli lessi

VENERDI’      5° giorno      COLAZIONE:   caffè senza zucchero e un panino
                                              PRANZO:   tacchino, insalata e pomodori
                                              CENA:   prosciutto cotto a volontà, insalata e pomodori

SABATO      6° giorno      COLAZIONE:   tè con limone
                                           PRANZO:   1 bistecca alla griglia, verdure miste lesse a volontà
                                           CENA:   sogliola lessa con insalata mista

DOMENICA      7° giorno      COLAZIONE:   tè o caffè nero e un panino
                                                 PRANZO:   pollo alla griglia e fagiolini
                                                 CENA:   2 uova sode e spinaci poco salati

Dall’8° giorno si ricomincia la dieta dall’inizio fino al 14° giorno,  poi si potrà mangiare normalmente.
Se ci si attiene scrupolosamente alle indicazioni, si perdono 6 kg in 2 settimane
2 litri al giorno di acqua minerale naturale
SONO  PROIBITI  ALCOOL,  OLIO, BURRO E FORMAGGI
ATTENZIONE, PRIMA DI INCOMINCIARE QUALSIASI DIETA ANDARE DAL MEDICO SPECIALISTA E FARE GLI ESAMI CHE VENGONO PRESCRITTI, FARE CONTROLLARE SE QUESTA DIETA è ADATTA AL VOSTRO ORGANISMO.
 PUBBLICO LE DIETE CHE IO HO SEGUITO E CHE MI HANNO DATO GRANDI RISULTATI  (NON SONO DIETE PERSONALIZZATE MA UNICHE PER TUTTI IN SOGGETTI SANI)

LO RIPETO, NON SONO UN MEDICO MA PUBBLICO SOLO LE MIE ESPERIENZE  DI DIETE  SAPENDO QUANTO SI SOFFRE A RIMANERE GRASSI , QUINDI PRIMA DI INCOMINCIARE QUALSIASI DIETA ANDARE DA UN MEDICO E FAR CONTROLLARE QUESTO REGIME CALORICO SE VA BENE PER IL VOSTRO ORGANISMO.






Girandola di Miele! Ely